Privacy e gestione dei dati, record di sanzioni per le aziende italiane: ecco perché è un problema

Un’indagine rivela che di gran lunga l’Italia è al primo posto in Europa per l’importo totale di sanzioni staccate alle aziende che violano la normativa Gdpr. Ben 45 milioni di euro, su un totale europeo di 60 milioni. Segno di arretratezza dell’Italia, secondo molti esperti. Nell’attesa che si scateni la tempesta delle sanzioni sulle multinazionali.

L’Italia è al primo posto per le sanzioni alle aziende per violazioni privacy, in Europa.

Lo dice una recente indagine di Finbold e per gli esperti il dato è emblematico dell’arretratezza delle nostre aziende in materia. Un problema che è destinato ad acuirsi man mano che procederanno le indagini dei Garanti privacy. E suona come un campanello d’allarme sia per le aziende sia per i consumatori di cui quelle aziende gestiscono i dati.

Leggi l’articolo completo de la Repubblica: clicca qui!



error: Content is protected !!